Napoli-Lazio 3-0: il video dei gol di Cavani col commento di Raffaele Auriemma

Il Napoli schianta la Lazio con un sonoro 3-0 per la gioia di Raffaele Auriemma, assolutamente scatenato come al solito. Il commentatore lancia subito un messaggio, neanche tanto velato, alla Juventus: “In campo vogliamo undici leoni nella savana, pronti a sbranare le zebre in fuga”. Il primo brivido arriva dopo appena 4 minuti, col gol di Klose di mano, inizialmente convalidato da Banti e poi annullato: “Gol della Lazio, ma il Napoli protesta. C’è un tocco di mano netto da parte di Klose, e l’arbitro ha annullato il gol. Bravo Klose che ha ammesso il fallo”.

Al 19′ ci pensa Cavani a far esplodere il San Paolo, con una bomba da lontano deviata nella porta di Marchetti da Ciani: “Cavani ed è rete!! Si gonfia la rete!! Napoli 1 Lazio 0, Cavani come Vinicio e come Canè, sei nella storia. Ma non ci basta, andiamo ad acciuffare quelli con la maglia bianconera. La giostra ricomincia a girare veloce, e sono 70 con il Napoli!!”.

Al 31′ Cannavaro lancia dalle retrovie Cavani, tenuto in gioco da Konko che sbaglia il fuorigioco. Il Matador si invola verso la porta biancoazzurra e brucia le mani di Marchetti con un destro alla dinamite: “Dai Matador, il destro, si gonfia la rete!! Si gonfia la rete!! Il nostro giustiziere divino, Napoli 2 Lazio 0. Urla tutta la sua gioia di essere un giocatore del Napoli. Se avete 60 milioni di euro venite qui con le tasche piene, ma se non li avete restate dove siete, perchè il Matador ce l’abbiamo noi!!”.

La Lazio prova a riaprire la partita, ma a spegnere le velleità dei biancoazzurri ci pensa ancora Cavani al 64′, che scatta sul filo del fuorigioco e beffa Marchetti per la terza volta: “Vai Cavani, posizione regolare, vai Matador mettila in porta, ed è rete!! Si gonfia la rete!! Matador Cavani sei il numero uno, la sesta tripletta con la maglia del Napoli!! E chi ti ferma più, da qui tu non ti muovi più!!”. Poi nel finale entra Tarantella Insigne, che con una magia salta Ciani che lo stende in area, Banti decreta il rigore. Dagli undici metri Cavani spara alto, ma Auriemma lo “perdona”: “Parte il Matador, il tiro….Applausi a te, li volevamo solo per questi quattro gol. Applausi per il Matador che si dispera”.

About Francesco Ferrara